ACTIVE (AIR CAVITY TECHNOLOGY FOR INLAND VESSELS)

 

 

 

 

Navalprogetti Srl è Capofila del progetto ACTIVE (AIR CAVITY TECHNOLOGY FOR INLAND VESSELS) che, come progetto di ricerca e sviluppo nell’ambito delle Tecnologie Marittime, è cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale.

Le attività del progetto rientrano, infatti, in una delle priorità del Programma Operativo Regionale, Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione» 2014-2020 ovvero l’Asse 1 – “Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione”, Azione 1.3 – “Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi”.

Obiettivo del progetto ACTIVE, avviato il 3 aprile 2017, è quello di definire una nuova tipologia di mezzi fluviali caratterizzati da bassi costi di investimento e di conduzione al fine di rilanciare la navigazione interna. Il mezzo abbinerà forme di carena particolari ad innovativi sistemi fluidodinamici (“cuscino d’aria”) tali da ridurre in maniera sensibile la resistenza al moto e di conseguenza la potenza installata. Un’ulteriore riduzione della potenza installata sarà ottenuta dall’utilizzo di un sistema di propulsione innovativo “Bivortix” basato su propulsori cicloidali a più pale e caratterizzato da rendimenti superiori a quelli di altri sistemi propulsivi disponibili sul mercato e dalla generazione di flussi idrodinamici più rispettosi dei fondali. Verrà infatti considerato l’utilizzo del gas naturale allo stato liquido (LNG) o gassoso compresso (CNG) quale combustibile in modo da abbattere i costi e le emissioni. Al fine di verificare l’economicità della soluzione questa verrà esaminata nel contesto fluviale italiano, ma la tecnologia una volta messa a punto potrà essere facilmente esportabile a tutto il sistema idroviario europeo.
Il progetto mira quindi ad incrementare le conoscenze tecniche delle imprese regionali coinvolte ed aprire un nuovo mercato attraverso la messa a punto di una tipologia di mezzo fluviale che risponda alle necessità di armatori ed enti gestori e che incrementi l‘utilizzo di fiumi e canali navigabili in modo da ridurre le emissioni inquinanti e acustiche ed incrementare l’efficienza sotto il profilo energetico ed ambientale.

RISULTATI OTTENUTI

Con il progetto ACTIVE è stato possibile raggiungere l’obiettivo di sviluppare nella regione Friuli Venezia Giulia un polo di competenze avanzate nell’ambito della navigazione fluviale, lagunare o costiera a basse emissioni e mettere a punto una tipologia di mezzi il cui concetto sarà esportabile a livello mondiale, nel rispetto della proprietà intellettuale acquisita. Da indagini sui traffici fluviali a livello europeo e recependo le esigenze espresse dagli utilizzatori finali è stata identificata la tipologia di mezzi più idonea dove applicare le tecnologie. Sono state acquisite competenze sul contesto normativo sia per la navigazione fluviale che costiera. Le due tecnologie innovative (“cuscino d’aria” e “Bivortix”) sono state provate e validate all’interno di questo progetto, portando il know-how ad un livello tale da consentirne l’applicazione e la previsione delle prestazioni ed interazioni già in fase progettuale. Il sistema “Bivortix” è stato ulteriormente studiato, testato e migliorato. La validazione dei due sistemi è stata fatta eseguendo delle prove su modello in vasca navale presso la vasca navale del Krylov. Grazie al processo di ottimizzazione tramite software CFD è stata definita una forma di carena adatta ad alloggiare il sistema a “cuscino d’aria”. Con le prove sperimentali è stata definita la dimensione e la configurazione del sistema di propulsione più adatto alla carena. La potenza installata è stata ridotta del 20% rispetto ad un mezzo delle stesse caratteristiche ma con carena e propulsore tradizionale. La riduzione di potenza necessaria di per sé porta ad una riduzione delle emissioni, ma combinata con un’alimentazione a gas naturale garantisce un importante riduzione degli inquinanti più pericolosi come CO2, SOx, NOx e particolato. Sono stati sviluppati tutti gli elaborati tecnici relativi alle nuove tecnologie ed il progetto di base dell’imbarcazione fluvio-marittima classe V porta-container.

DURATA DEL PROGETTO: 3 aprile 2017 – 28 novembre 2018
BUDGET: 1.235.593,87 €
PARTNER: Navalprogetti srl (Capofila), Tergeste Power and Propulsion srl e Universita’ Degli Studi Di Trieste